Vyra & Ivyra

Una Compagnia di Scellerati

Il nostro incontro si è svolto in una foresta. Konais la druida incontra il chierico nano Zero, ed incuriosita dal suo aspetto lo osserva mentre dorme. Successivamente consumano un pasto insieme e fanno conoscenza.

Nel frattempo, un po’ più distante da lì, un elfo ranger nota uno strano individuo che si affanna ad introdursi nella foresta… è sporco e stanco, sembra scappare da qualcosa. Una volta appurato che l’umano non è un pericolo, Eryù si propone di aiutarlo a trovare riparo, a patto che non leda la sicurezza della foresta, di cui lui è (anche se a volte non sembra) il protettore. Così Nuccio Privitera si presenta come mago venuto da una città lontana, colpita da una calamità naturale misteriosa, della quale è stato incolpato.

Le strade dei quattro si incrociano ed il gruppo capisce di avere feeling, ma soprattutto di cercare la stessa cosa: la città più vicina (seppur con motivazioni differenti). Mentre conversano concitatamente, un grosso albero si risveglia dal suo quieto dormire, rivelando di essere un treant, e li rimprovera per il baccano. Li invita ad andarsene, ma non prima di aver indicato loro la strada per la città di Ivyra. Lungo la strada notano un carro che si dirige proprio verso quella città ma non gli danno molta importanza.

Gli avventurieri arrivano quando ha già fatto buio e si addentrano nella cittadina: non tutti però sono a loro agio, date le loro origini silvane! Nella taverna raccolgono un po’ di informazioni e conoscono Yaff, un cacciatore di taglie che gli consiglia di prendere qualche ingaggio per farsi un po’ di soldini e li invita a bere allegramente con lui. Durante la serata il gruppo apprende che nella città oltre ad esserci possibilità di lavoro come ricercatori di assassini e ladri, c’è anche la possibilità di visitare e far parte della prestigiosa Accademia di Magia della città. Prima di riposare, il gruppo decide che l’indomani si recherà a visitare l’Accademia e gli uffici comunali per trovare un lavoretto.

Durante la notte non tutti riposano. Zero si ubriaca e va ad un concerto di una band chiamata Muri Prismatici; Konais dapprima gironzola, incerta su come passare la serata, ma poi va a dormire nella foresta dove già Eryù aveva cercato un albero sicuro su cui arrampicarsi e riposare.

Il primo ad abbandonare la tavolata allegra è Nuccio, che invece di andare a dormire esce dal retro e si allontana dai suoi compagni senza dir loro nulla. Prova dunque ad entrare nel Municipio per cercare di capire se sono arrivati in città dei documenti che lo avrebbero reso un ricercato, ma si trova la strada sbarrata da due guardie: una di esse lo confonde per uno studente dell’Accademia, e credendo che voglia entrare per consultare gli archivi, gli chiede di mostrargli una sfera magica che fa passepartout. Nuccio ovviamente non la possiede, dato che non è un membro dell’Accademia, e ivi si dirige per cercare di trovarne una.

Dopo qualche minuto, effettivamente incontra uno studente e cerca di “chiedergli in prestito” la chiave, senza successo. Trovandosi da solo e non sapendo cosa fare, con un pretesto chiede allo studente di accompagnarlo fuori, attraversa la città (senza svegliare Zero che ubriaco si è addormentato su una panchina dopo essersi fatto autografare una pergamena dal cantante dei Muri Prismatici! Tale pergamena riporta la scritta YEAH!) e si dirige verso i due elfi. Li desta dal loro sonno per cercare di ricevere aiuto, ma purtroppo loro non capiscono le sue intenzioni e non riescono a sottrarre la chiave al povero studente. Tutti tornano infine al dormitorio: forse è meglio agire alla luce del sole.

Comments

Ma io ricordo che voi alla prima giocata eravate riusciti ad entrare, anche se solo per poco… O forse c’era riuscito solo Nuccio…! Ricordo male?

Una Compagnia di Scellerati
 

c’ra riuscito dapprima nuccio, poi era uscito a cercarci con lo studente e siamo entrati tutti e tre con Vona.. solo che lo studente è andato a dormire e noi non sapevamo cosa fare perché tutte le porte erano chiuse. mi sa pure che è entrata la Dama d’Argento con due gusrdie, ma noi non la conoscevamo ancora, quindi ci siamo nascosti e poi ce ne siamo andati..ma non ricordo bene i dettagli.

Una Compagnia di Scellerati
 

Boh vabbè tanto alla fine non è rilevante :P

Una Compagnia di Scellerati
Vereos

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.